Young & Arrogrant: I Giovani Bucks stanno seppellendo la loro carriera?

Giovani &arroganti sono due parole per descrivere gli Yong Bucks’ aka Generation Me.

Questo se sono vere le notizie sulla mancanza di rispetto dei due verso i colleghi veterani.

Quanto segue è stato riportato da Sescoops.com (via The Miami Herald)

Gli Young Bucks, precedentemente conosciuti come Generation Me in TNA Wrestling, hanno risposto ai commenti sprezzanti di Rob Van Dam nei loro confronti in un’intervista rilasciata la scorsa settimana al Miami Herald.

Con più di 20 anni di successo nell’industria del wrestling, si potrebbe pensare che i giovani rampanti di oggi si metterebbero in fila per cercare il maestro del Five-Star Frog Splash per un consiglio o un feedback. RVD ha detto nell’intervista che non è così.

“Sento di ricevere rispetto, ma non in quel modo”, ha detto Van Dam. “Sono aperto ad esso. La maggior parte dei ragazzi, non so se non si sentono benvenuti a chiedere a me o a qualsiasi altro veterano o cosa. Questo è probabilmente un problema che abbiamo: i ragazzi giovani dovrebbero chiedere ad alcuni dei ragazzi più anziani. Dovrebbero dire, ‘Ehi, guarda la mia partita. Fammi sapere in cosa posso migliorare”.

“Questo non succede mai abbastanza. Alcuni dei giovani ragazzi che sono o erano lì, non voglio fare nomi. C’erano due giovani ragazzi che se ne sono appena andati e sembravano aver finito il liceo. Per tutto il tempo che sono stati lì, non si sono mai presentati o mi hanno stretto la mano. Le cose sono molto diverse da come erano una volta.”

Matt Jackson (a/k/a Max Buck) ha poi risposto a Van Dam via Twitter: “Non mi sono mai presentato a (Rob Van Dam)? Allora chi era quel ragazzo che indossava pantaloncini di jeans & canotta della Golds Gym, che ho incontrato & e che ho sempre salutato?

“Sono un uomo di 26 anni, sposato e con un figlio in arrivo & Ho fatto wrestling per 8 anni in tutto il mondo. Non sono un ragazzino, ma grazie per il complimento!”

Il fratello Nick (a/k/a Jeremy Buck) ha aggiunto: “A quanto pare siamo giovani ragazzi appena usciti dal liceo che non rispettano i veterani. Beh, questo è quello che dice RVD, almeno. Irreale!”

Ha poi detto in risposta ad un fan: “Lo abbiamo salutato molte volte. Gli abbiamo sempre mostrato rispetto. Semmai non ha mostrato rispetto a noi o ai ragazzi perché si è sempre cambiato nel suo spogliatoio”.”

Matt ha fatto luce sulla situazione nella sua bio di Twitter, che ora recita: “Presunto ‘big-leaguer’ di RVD, una metà dei The Young Bucks (Generation Me della TNA).”

Rob Van Dam non è stato l’unico a condividere il suo pensiero sui Young Bucks, in quanto Booker T ha condiviso la stessa opinione; dopo che il rilascio dei Young Buck è stato concesso dalla TNA Impact Wrestling, il duo del tag team ha deciso di tentare di entrare nella WWE.

I due potrebbero essersi già fatti dei nemici se firmano per la WWE.

Quanto segue è stato riportato da Sescoops.com

– All’inizio di questa settimana, abbiamo riportato che il tag team Young Bucks (ex Generation Me in TNA) ha ricevuto un provino della WWE prima del RAW di lunedì da San Diego, California. L’annunciatore della WWE Booker T ha parlato del provino dei Bucks su Twitter – e ha fatto riferimento ad una recente intervista di Rob Van Dam in cui RVD ha chiamato fuori i Bucks per essere stati freddi con lui nel backstage in TNA e non avergli nemmeno stretto la mano.

Booker ha detto che ai tapings di lunedì, gli Young Bucks non si sono presentati a lui quando gli sono passati accanto nel backstage. Booker T ha detto più tardi nel corso della giornata, uno degli Young Backs era appoggiato alla sua giacca, ma ancora non si è mai presentato a Booker.

Gli Young Bucks sono una squadra di talento con un sacco di potenziale, ma non andranno mai troppo lontano nel business offendendo le leggende negli spogliatoi.

Questo non sembra buono per i Young Bucks’.

L’ultima cosa che vuoi fare è lasciare una cattiva impressione su un talento veterano come Booker T.

La voce si diffonde velocemente e questo potrebbe portare la WWE a non voler lavorare con il duo tag team.

Se i due pensano veramente di essere già al di sopra di tutti senza dimostrare davvero nulla, allora si sbagliano di grosso.

Al momento i due sono visti come una versione “generica” degli Hardy Boys e questo non è dire molto.

Questi due hanno bisogno di mettere insieme i loro atti prima che le loro carriere vengano chiuse prima di essere veramente iniziate.

Questo non vale solo per questi due ma per tutti i talenti emergenti.

Se ci pensate forse questo è un fattore chiave del perché alcuni talenti non vengono spinti. Forse l’intero aspetto dell’atteggiamento è la ragione per cui certi talenti sono guardati dall’alto in basso.

I veterani sono soprannominati veterani perché hanno aperto la strada ai giovani talenti.

Se gli Young Bucks sono veramente così irrispettosi allora è triste. Questo è solo un pensiero per ora, dato che personalmente non conosco la storia di fondo.

Speriamo solo che questi due si mettano insieme prima che finiscano come un altro tag team.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.