Vecchio Faro di Michigan City

Tweet

Storia del Vecchio Faro di Michigan City

Isaac C. Elston era nato nel New Jersey nel 1791, e dal 1824, viveva a Crawfordsville, Indiana. Dopo aver ottenuto un profitto nel 1826 aiutando alcuni amici a promuovere il nuovo insediamento di Lafayette, si rese conto che c’erano soldi da fare nella speculazione fondiaria.

Il suo successivo acquisto fu un grande tratto di terra sulla riva del lago Michigan nel 1832 dove avrebbe progettato la futura città di Michigan City. La gente acquistò rapidamente gli appezzamenti di terreno fornendo a Elston un discreto profitto. Elston sapeva che avrebbe dovuto creare un porto se la città doveva avere successo. Il posto più logico per il porto era l’area dove Trail Creek sfociava nel lago Michigan. Per incoraggiare la costruzione di un faro, Elston cedette un tratto di terra vicino alla foce del torrente al governo federale.

Il problema di Trail Creek era un banco di sabbia che si spostava costantemente alla foce del torrente, che rendeva l’ingresso quasi impossibile per tutte le navi, tranne quelle con il pescaggio più basso. Per aggirare questo ostacolo, le navi più grandi avrebbero ancorato appena fuori dalla riva del lago e scaricato il carico su una nave con un pescaggio più basso chiamato “lighters”. Queste imbarcazioni potevano poi attraversare la barra di sabbia e raggiungere l’insenatura per scaricare il carico. A quel tempo, la luce per segnalare il torrente non era altro che una lanterna su un palo, che veniva mantenuta dalla gente del posto.

Quasi subito dopo la vendita della terra nel 1832, la legislatura dello Stato dell’Indiana aveva presentato una misura per chiedere al Congresso uno stanziamento per la costruzione di un porto. Uno dei legislatori, Edward A. Hannegan, che votò per la risoluzione, sarebbe stato eletto al Congresso nelle elezioni successive, dove continuò a spingere per il porto. Il 30 giugno 1834, il Congresso aveva fatto uno stanziamento di 5.000 dollari per la creazione di un faro a Michigan City. Ci sarebbero voluti ancora diversi anni di discussioni prima che una legge si facesse strada attraverso il Congresso stanziando 20.000 dollari per il porto. Fu firmata il 4 luglio 1836 dal presidente Andrew Jackson.

La notizia che il governo federale aveva messo da parte i fondi per il porto fece il suo ritorno agli abitanti della città che stavano festeggiando sul lago quando la goletta Sea Serpent arrivò. La gente del posto agganciò delle corde alla goletta e la trascinò letteralmente attraverso il banco di sabbia fino alle banchine.

Entro il 3 marzo 1837, il Congresso aveva stanziato altri 30.000 dollari per continuare la costruzione del porto di Michigan City. Sempre entro i primi sei mesi del 1837, furono stanziati altri 3.000 dollari per finire la costruzione del faro.

L’uomo incaricato di costruire il porto era il capitano Ward C. Burnet del Corpo degli Ingegneri dell’Esercito degli Stati Uniti. Il contratto per la costruzione del faro fu assegnato a un costruttore locale di nome Jeremy Hixon, Sr. Egli costruì una torre di macerie alta quaranta piedi e un’abitazione indipendente di un piano e mezzo. Per la visibilità, entrambe le strutture furono ricoperte di vernice bianca. Come la maggior parte dei fari a quel tempo, l’apparato di illuminazione consisteva in undici lampade Argand e riflettori da 14″.

Il faro del 1837 sarebbe stato utilizzato fino al 1858, quando un aumento del traffico al porto richiese una luce più robusta. Il nuovo faro fu costruito in mattoni di Cream City su una fondazione in pietra di Joliet. L’abitazione era una struttura a due piani con una lanterna di legno annessa all’estremità nord. All’interno della stanza della lanterna c’era una lente di Fresnel del quinto ordine in grado di essere avvistata da quindici miglia al largo del lago. Diversi fari costruiti nello stesso periodo assomigliano molto a questa struttura, come Port Washington e Pilot Island nel Wisconsin e Grand Traverse nel Michigan.

John M. Clarkson fu nominato primo guardiano della nuova torre. Egli avrebbe servito per diversi anni fino a quando Harriet Colfax prese il suo posto nel 1861. Harriet Colfax avrebbe servito per 43 anni fino al pensionamento nel 1904 all’età di 80 anni.

Sembra che negli anni 1860, gli abusivi erano un problema significativo intorno al terreno del faro. Nelle relazioni dei comitati del Senato degli Stati Uniti del 1864-1865 c’è una lettera di un Dennis Nolan a un onorevole James Harlan che chiede di acquistare un lotto di terra sul terreno del faro. Dato che il lotto era di proprietà del Lighthouse Board, la questione fu sottoposta a loro. W. B. Shubrick, presidente del Lighthouse Board rispose il 3 febbraio 1865 con quanto segue:

“L’attenzione dell’ingegnere del faro del distretto è stata richiamata sull’argomento, e se si scopre che il signor Nolan occupa qualsiasi parte dei locali appartenenti allo stabilimento del faro, saranno prese le misure che gli interessi del servizio pubblico possono richiedere.”

Tuttavia, non sembra che questo problema sia stato affrontato. Nell’Annual Report of the Lighthouse Board del 1880 si afferma che una recinzione fu eretta intorno al terreno del faro, e poi nel 1891, apparve la seguente voce:

1222. Michigan City, Lago Michigan, Indiana. – Un certo numero di persone hanno occupato il terreno del faro senza autorizzazione. Sono state prese misure per indurle a rimuovere le loro baracche e altre proprietà.

Nel 1869, 75.000 dollari furono stanziati per estendere i moli originali che erano stati costruiti durante gli anni 1830, per dragare il canale e per ingabbiare la riva nord del fiume. Tuttavia, furono necessari altri 35.000 dollari per completare il lavoro. Il molo orientale fu esteso di 96 piedi, mentre il molo occidentale fu esteso di 256 piedi.

Ci vollero quasi due anni prima che una luce fosse eretta e illuminata alla fine del molo est. La luce della testa del molo, collegata alla terraferma da una passerella elevata, fu accesa il 20 novembre 1871. Il guardiano del faro di Michigan City, Harriet Colfax, sarebbe stato responsabile della manutenzione del nuovo faro della testa del molo e del faro della costa.

Il consiglio del faro fece dei piani nell’ottobre del 1874 per spostare il faro della testa del molo sul frangiflutti ovest, poiché era più lungo di cinquecento piedi. Questo significava che il guardiano avrebbe dovuto remare attraverso il torrente per accedere alla torre. A causa di questo, un assistente custode fu assegnato al sito. Una voce nei documenti esecutivi della Camera dei Rappresentanti del 1875-1876 elenca la seguente voce:

608. Luce di testa del molo di Michigan City, lago Michigan, Indiana. – Il faro e la passeggiata sopraelevata sono stati rimossi dal molo est a quello ovest, e sono stati costruiti circa 800 piedi di nuova passeggiata sopraelevata.

La passerella e la torre della testa del molo erano sempre sotto attacco dal lago. Nell’ottobre del 1885 furono intrapresi lavori per riparare la passerella. Fu completata il 30 novembre 1885, solo per essere di nuovo gravemente danneggiata in dicembre. A questo punto, l’accesso alla torre era limitato al tempo calmo per ragioni di sicurezza. Il guardiano rimosse l’apparato di illuminazione e interruppe la luce fino a quando le riparazioni poterono essere fatte.

In primavera, le riparazioni furono fatte alla torre e alla passerella. Tuttavia, una burrasca il 14 ottobre 1886 avrebbe strappato l’intera torre dal molo. La custode Harriet Colfax si era fatta strada fino alla torre della testa del molo ovest per accendere le lampade. Dopo aver completato il compito, tornò verso la riva solo per girarsi e vedere la torre cadere nel lago. Si diresse verso la stanza delle lanterne della torre del 1858 e rimase di guardia. Al mattino, avrebbe trovato i resti della luce della testa del molo ovest e diverse sezioni del molo sulla spiaggia.

Il Lighthouse Board aveva deciso che la torre della testa del molo ovest non sarebbe stata sostituita, e mantenne la torre del 1858 illuminata tutto l’anno a partire dal 1887. Il resto della passerella sopraelevata fu rimosso e spedito a Ludington, Michigan, dove fu riutilizzato.

Il porto avrebbe ricevuto una certa attenzione a partire dal 1902 con la costruzione di un nuovo molo est di 2.276 piedi di lunghezza. Nel 1903, un nuovo frangiflutti staccato fu costruito per fornire una certa protezione dal lago. Questo preparò il terreno per la costruzione del Michigan City East Pierhead Lighthouse nel 1904.

La nuova torre sarebbe stata costruita meglio per resistere alle tempeste del lago Michigan. Iniziando dal basso, le nuove fondamenta sarebbero state fatte di cemento. Un telaio d’acciaio fu poi costruito e coperto con piastre di ghisa. Fu poi rivestita di mattoni per fornire una maggiore durata. La metà inferiore della struttura avrebbe ospitato un segnale di nebbia, che sarebbe stato installato nel 1905.

Nel 1904, cambiamenti significativi avrebbero avuto luogo anche al faro del 1858. Un’aggiunta al lato nord della struttura avrebbe aggiunto due nuove stanze per ogni piano per aumentare significativamente la metratura. Questo permetterebbe alla torre di essere convertita in un triplex, fornendo alloggi in loco per il capo guardiano e due assistenti. In questo periodo furono aggiunte anche entrate separate. Il lato est ricevette un portico rotondo e un balcone, mentre il lato ovest ricevette solo un portico rettangolare. Il 20 ottobre 1904, gli operai completarono l’ultima parte della ristrutturazione, che consisteva nel rimuovere la sezione della torre dal faro e installare un nuovo tetto. In questo periodo, la lente di Fresnel del quinto ordine fu trasferita al nuovo faro della testa del molo est, relegando così il vecchio faro ad abitazione del guardiano.

I guardiani vissero nella struttura fino a quando l’ultimo andò in pensione nel 1940. Dopo di che, l’edificio rimase vuoto per molti anni, lasciando che i vandali e il tempo prendessero il loro pedaggio. La città di Michigan City ha assunto la proprietà nel 1964 e ha affittato la proprietà alla Michigan City Historical Society un anno dopo. Ci vollero diversi anni, ma la società storica restaurò la struttura, che includeva l’installazione di una replica originale della stanza della lanterna. Il museo aprì il 9 giugno 1973.

Direzioni: Il faro si trova a Washington Park. Dalla Route 12 a Michigan City, prendi Franklin Street verso nord fino a Lake Shore Drive. Questo vi condurrà in Washington Park.

Vedi altre foto del vecchio faro di Michigan City

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.