L’inverno sta arrivando: I consigli di un dermatologo per gestire la cheratosi pilare

SkinCare Physicians

  • Home
  • Blog
  • Dermatologia medica
  • L’inverno sta arrivando: I consigli di un dermatologo per gestire la cheratosi pilare
Pubblicato il 22 nov, 2019 di Jeffrey Sobell
Keratosis pilaris (KP) sul retro delle braccia di un adolescente

Foto per gentile concessione di The Primary Care Dermatology Society

Keratosis pilaris (KP) è una comune condizione della pelle che appare come piccole protuberanze ruvide sulla pelle. Il dermatologo di SkinCare Physicians spiega perché è innocuo e condivide consigli che possono essere utili nel caso in cui vi dia fastidio.

La cheratosi pilaris si sviluppa più spesso sul retro delle braccia e sulla parte anteriore delle cosce. Nei bambini piccoli, le protuberanze possono essere presenti anche sulle guance. L’aspetto può ricordare la pelle d’oca o la pelle di un pollo spennato. Altri scambiano le protuberanze per piccoli brufoli. In realtà, il KP è solo un tappo di pelle secca intorno ai follicoli piliferi. E come la pelle secca in generale, la KP tende ad essere più evidente nella stagione fredda.

Keratosis pilaris (KP) sulle guance di un bambino

Foto per gentile concessione di The Primary Care Dermatology Society

Keratosis pilaris di solito inizia presto nella vita. Meno adulti l’hanno perché la condizione tende a migliorare nel tempo. È più comune in quelli con una storia di atopia (eczema, asma o febbre da fieno), pelle estremamente secca o avere un parente stretto con la condizione.

Fortunatamente, la cheratosi pilare è innocua, quindi non è necessario trattarla. Ma se è scomoda o l’aspetto ti dà fastidio, ci sono trattamenti che possono essere utili. Ecco alcuni consigli generali:
1) Esfoliare: Usare una spugna o un panno ruvido con un detergente idratante nel bagno o nella doccia per ammorbidire gli urti. Sii gentile; non strofinare aggressivamente. Esfoliare una volta al giorno secondo necessità.
2) Fare la doccia velocemente: Lunghe docce/bagni caldi tendono a seccare la pelle e possono peggiorare il KP.
3) Idratare: Usare una crema idratante immediatamente dopo il bagno. Le creme sono meglio delle lozioni; gli ingredienti utili che sono disponibili in diversi prodotti da banco includono acido lattico, urea, acido salicilico e/o ceramidi. Idratare 2-3 volte al giorno, è ancora più utile.
4) Umidificare: Mettere un umidificatore in casa, soprattutto durante i freddi mesi invernali.
5) Mantenere: Trattare la pelle con esfoliazione e idratazione almeno un paio di volte a settimana. Poiché non si può curare la PK, questo regime di mantenimento è fondamentale.

Per la PK ostinata o più estesa, vedere il vostro dermatologo per un approccio terapeutico personalizzato. I trattamenti possibili includono:
1) Emollienti su prescrizione e/o esfolianti chimici
2) Creme o pillole antibiotiche se i batteri infettano le lesioni
3) Corticosteroidi topici o immunomodulatori
4) Pillole di retinoidi per un coinvolgimento esteso
5) Laser per ridurre il rossore o per rimuovere i peli

Noi di SkinCare Physicians vi auguriamo un inverno molto accogliente, con pelle liscia e confortevole!

  • Ayu dice:

    Come ci si libera dei brufoli sulle mani?

    • Il dottor Jeffrey Sobell dice:

      Ci sono un certo numero di eruzioni cutanee che possono sembrare brufoli sulle mani. Suggeriamo di consultare un dermatologo per una valutazione.

  • Jessica H. says:

    Sono abbastanza sicura che mio figlio possa avere questa condizione da tutto quello che ho letto online. Io stesso ho l’eczema, ma è sulle mie dita delle mani e dei piedi intorno alle mie cuticole e occasionalmente nel mezzo del mio palmo. No, questo è un tipo diverso di eczema, ma sono abbastanza sicuro che sua nonna materna ha le stesse protuberanze sulle braccia. Ho una crema da prescrizione, Fluocinonide, potrei provarla sulle sue braccia per vedere se aiuta? Ha 14 anni e circa 110 libbre se questo fa la differenza?

    • Il dottor Jeffrey Sobell dice:

      Per la prescrizione di consigli terapeutici, ti suggeriamo di consultare il tuo fornitore di assistenza sanitaria personale.

  • Lisa dice:

    Questo può svilupparsi casualmente negli adulti? Ho 23 anni e non l’ho mai avuto prima nella mia vita, ma l’altro giorno ho notato che entrambe le mie braccia erano coperte da piccoli urti

    • Il dottor Jeffrey Sobell dice:

      Sì, la cheratosi pilaris può assolutamente comparire per la prima volta in età adulta. A volte si vede dopo la gravidanza, ma altrimenti può comparire casualmente.

  • Annie dice:

    Ciao, ho un membro della famiglia che ha la rosacea e un altro con KP e so come trattarla sulle mie braccia ma penso che potrei averla sulle mie guance? Inoltre potrebbe essere un mix di entrambi?

    • Dr. Jeffrey Sobell dice:

      Anche se si vede spesso nei bambini, la cheratosi pilare sul viso negli adulti è meno comune. Suggerisco di consultare un dermatologo.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.