Come fanno i gatti a saltare così in alto?

I gatti sono noti per la loro straordinaria agilità fisica, l’equilibrio, la capacità di infilarsi in spazi ristretti e sono particolarmente famosi per atterrare sempre in piedi, per non parlare delle (mitiche) nove vite. Una parte interessante, ma non spesso discussa, delle loro abilità fisiche è la capacità di saltare relativamente in alto.

Se hai vissuto con un gatto o conosci qualcuno che lo ha fatto, è improbabile che tu non abbia visto questa abilità in mostra. Supponendo che siano sani e con il giusto peso, possono saltare da una posizione in piedi sul bancone della cucina o in cima ad una recinzione. Sono in grado di saltare fino a sei volte la loro lunghezza, e anche di più se hanno una partenza in corsa (ad esempio quando corrono dietro alla preda e saltano sul camion di un albero durante un inseguimento). Allora, cosa dà ai gatti la capacità di saltare così in alto?

La risposta fondamentale è che i gatti combinano una colonna vertebrale molto flessibile e zampe posteriori estremamente potenti per spingersi verso l’alto. Avrete notato che se un gatto si sta preparando a fare un salto particolarmente alto, o se il punto di atterraggio è relativamente piccolo, impiegherà un po’ di tempo per prepararsi al salto, e può sembrare che si agiti e sia nervoso; in realtà, poiché farà un grande sforzo e rilascerà una grande quantità di energia in uno scatto molto breve, testerà la stabilità della sua superficie di partenza, giudicherà la distanza da coprire e farà una stima della forza che dovrà esercitare per fare il salto con successo. Durante questi salti (e molte altre attività) un gatto userà anche la sua coda come mezzo per bilanciarsi e mantenere l’orientamento del suo corpo.

La capacità dei gatti di fare grandi salti, balzi e attraversare sentieri stretti è rimasta dai loro giorni in natura dove dovevano evitare i predatori e inseguire la preda attraverso tre rami.

Quanto in alto può saltare un gatto?

Come detto sopra, i gatti sono stati conosciuti per saltare fino a sei volte la loro lunghezza. Questa è certamente un’impresa impressionante dato che il record per il salto in alto fatto da un umano è di poco più di otto piedi. Poiché la persona che ha fatto il salto, Javier Sotomayor, è alto 6 piedi e 5 pollici, per eguagliare l’abilità del gatto, avrebbe dovuto fare un salto di 38,5′ – ora sarebbe impressionante!

Ma noi umani non dovremmo sentirci in colpa per la nostra mancanza di capacità di salto, perché il gatto ha un vantaggio (a parte le caratteristiche fisiche di cui sopra) dalla sua parte; cioè, è molto più piccolo di noi, e di conseguenza ha meno peso da portare in giro permettendo al suo corpo di aver bisogno di meno densità ossea, rendendo i suoi potenti muscoli ancora più efficaci.

Forse le loro capacità fisiche, rispetto alle nostre, è uno dei motivi per cui sembrano sempre guardarci dall’alto.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.