Come abbassare i livelli di Nagalase (E nel processo aiutare ad uccidere le cellule tumorali)

Come ridurre i livelli di Nagalase nel sangue

Come ridurre i livelli di Nagalase nel sangue

Nagalase è un enzima prodotto dalle cellule tumorali che le aiuta a nascondersi dal sistema immunitario.

In generale, il modo migliore per abbassare (o eliminare) la produzione di questo enzima è quello di uccidere il cancro, ma ci sono due terapie in particolare che sono buone per consentire al sistema immunitario di identificare meglio le cellule tumorali che devono essere eliminate senza danneggiare le cellule normali.

Queste terapie sono GcMAF e Salicinium. Sono sicuro che entrambi questi nomi non sono familiari alla maggior parte delle persone, quindi lasciatemi spiegare. Entrambi sono disponibili in una forma IV (endovenosa) e orale (per bocca).

Prima spiegherò il GcMAF. Il Gc è una descrizione del tipo di proteina in cui consiste. Il MAF sta per “Macrophage Activating Factor”. Il globulo bianco macrofago (che tutti abbiamo nel nostro sistema) fa parte del nostro sistema immunitario il cui compito principale è quello di identificare e uccidere qualsiasi cellula anormale (come le cellule tumorali).

L’enzima Nagalase blocca i siti recettoriali della vitamina D sulle cellule macrofagiche in modo che non possano “vedere” le cellule tumorali. Si tratta di un meccanismo di sopravvivenza per le cellule tumorali.

Quello che la terapia GcMAF fa è ripristinare la capacità delle cellule macrofagiche di rilevare le cellule tumorali e quindi attaccarle e ucciderle.

Quando questo accade, la produzione di Nagalase è ridotta e i livelli di sangue scendono, così diventa più facile per il sistema immunitario rilevare la presenza di eventuali cellule cancerose rimanenti.

Il salicinio, la seconda terapia che abbasserà i livelli di Nagalase, è una “glico-benzaldeide” presente in natura. Questo composto rientra nella categoria dei “coniugati nano-particellari”. Ciò significa che è un composto chimico che lega una molecola di zucchero a una molecola di benzaldeide.

Il cancro richiede 18 volte più zucchero delle cellule normali

Il cancro richiede 18 volte più zucchero delle cellule normali

Lo zucchero è il taxi e la benzaldeide il passeggero. Quando il composto entra (solo) nelle cellule tumorali un enzima rompe il legame tra di loro. La benzaldeide libera è tossica per il percorso di produzione di energia nelle cellule anormali. Questo indebolisce e/o uccide la cellula causando un calo della nagalasi che permette al sistema immunitario di riconoscere quanto siano anormali le cellule tumorali e iniziare ad attaccare le restanti cellule tumorali.

Oltre ad un calo dei livelli di nagalasi nel sangue, il salicinium ha dimostrato di aumentare la forza del sistema immunitario causando un aumento della produzione di immunoglobuline (uno strumento che i globuli bianchi usano per uccidere le cellule anormali). Innesca anche un aumento del numero totale di globuli bianchi (una grande parte del sistema immunitario).

Entrambe queste terapie sono aggiunte molto preziose alla ricerca in corso per la fine di questa terribile malattia.

Come si fa il test per la Nagalase?

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.