Ahriman

Nazione/Cultura

Persiano/Zoroastriano

Pronuncia

AH-ri-muhn

Nomi alternativi

Druj, Angra Mainyu

Appare in

I Gata, l’Avesta, il Libro di Arda Viraf, il Bundahishn

Linea

Nessuno

Panoramica dei personaggi

Ahriman (pronunciato AH-ri-muhn), noto anche come Angra Mainyu (pronunciato ANG-ruh MAYN-yoo), era lo spirito del male e delle tenebre nella mitologia persiana e nello Zoroastrismo, una religione che attirò un grande seguito in Persia intorno al 600 a.C. Spesso chiamato Druj (“la menzogna”), Ahriman era la forza dietro la rabbia, l’avidità, l’invidia e altre emozioni negative e dannose. Ha anche portato il caos, o la rottura dell’ordine e della struttura, nel mondo. Nello Zoroastrismo, Ahriman è contrapposto ad Ahura Mazda, il creatore supremo dell’ordine e del bene. Nella religione islamica, Ahriman è identificato con Iblis, il diavolo.

Maggiori Miti

La storia zoroastriana del mondo era vista come una lotta tra queste due forze. Ahura Mazda aveva il sostegno degli yazata (angeli), mentre Ahriman creò una schiera di demoni chiamati daevas per diffondere la sua influenza malvagia facendo appello all’invidia, all’avidità e al desiderio di potere degli esseri umani.

Nelle credenze del primo zoroastrismo, il bene e il male combattevano per il controllo del mondo – Ahura Mazda dal cielo e Ahriman dagli inferi, o terra dei morti. Le due forze erano alla pari e lottavano costantemente avanti e indietro. Ahura Mazda rappresentava il fuoco, la luce del sole e la vita. Ahriman era il signore dell’oscurità e della morte. Più tardi gli zoroastriani videro Ahura Mazda come il sovrano supremo che un giorno avrebbe ottenuto la vittoria finale su Ahriman.

Ahriman nel contesto

Lo zoroastrismo vede Ahriman e Ahura Mazda come bloccati in un conflitto permanente. Questa opposizione di bene e male è chiamata dualismo, e lo Zoroastrismo era solo una delle diverse religioni persiane, tra cui lo Zurvanismo (la religione dei Magi) e il Manicheismo, che aderivano a questa filosofia.

L’idea di una forza oscura e malvagia contrapposta a una forza buona e creativa è centrale nelle principali religioni monoteiste (religioni con un solo dio) del mondo: l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam. Dove lo Zoroastrismo differisce da queste fedi è nel potere relativo delle forze buone e cattive. Nelle principali fedi monoteiste, il dio supremo è onnipotente, mentre nella fede zoroastriana, i poteri del bene e del male sono più equilibrati, anche se gli zoroastriani credono che le forze del bene alla fine trionferanno.

Un aspetto importante della lotta tra bene e male nello zoroastrismo è la nozione di libero arbitrio, o scelta morale. Zoroastro credeva che nel conflitto tra il bene e il male, il bene alla fine trionferà per scelta: tutto ciò che Ahura Mazda ha creato, compresa l’umanità, è buono, quindi alla fine gli uomini sceglieranno il bene sul male.

Temi e simboli chiave

Ahriman era visto come la forza responsabile dell’avidità e del desiderio di denaro o altre cose materiali. Ahriman rappresentava anche l’oscurità e la morte, così come il caos. In termini moderni, Ahriman era un simbolo del male che si batteva continuamente contro la bontà di Ahura Mazda.

Ma Ahriman non ha una presa assoluta sull’umanità; i temi della bontà e del libero arbitrio percorrono tutto lo Zoroastrismo. Gli esseri umani sono buoni perché sono stati creati da Ahura Mazda, che ha creato solo il bene, ed essi useranno il loro libero arbitrio per scegliere il bene invece del male. Gli esseri umani dimostrano il loro libero arbitrio sostenendo attivamente l’ordine della creazione di Ahura Mazda: seguendo le leggi, compiendo atti buoni e rifiutando il male. Scegliendo il bene, gli esseri umani alla fine elimineranno il male dall’esistenza.

Le eresie

Gli studiosi di religione hanno a lungo cercato una risposta soddisfacente alla domanda ancora senza risposta: Se Dio è onnipotente, perché esiste il diavolo? Cioè, come può il diavolo essere una seria minaccia se Dio è così forte? Questa particolare area di confusione ha dato origine nel corso dei secoli a varie idee chiamate “eresie” (idee che sono diverse dagli insegnamenti accettati) dalla chiesa cristiana. I manichei del terzo secolo, e i catari e gli albigesi del dodicesimo e tredicesimo secolo, tutti differivano dall’insegnamento cristiano adottando una visione dell’universo in cui il bene e il male erano ugualmente potenti.

Ahriman nell’arte, nella letteratura e nella vita quotidiana

Anche se simile a Satana, Mammona e molti altri personaggi malvagi che si trovano nelle mitologie e negli insegnamenti religiosi di tutto il mondo, Ahriman non è molto noto a coloro che non hanno familiarità con lo zoroastrismo. Ahriman è apparso diverse volte nella serie di videogiochi Final Fantasy come un nemico da combattere da parte del giocatore; è apparso con i nomi Ahriman e Angra Mainyu, ed è di solito raffigurato come un mostro alato con un solo occhio. Ahriman è apparso anche come demone nella serie DC Comics Wonder Woman.

Leggi, scrivi, pensa, discuti

L’idea di due forze opposte in guerra nell’universo, come Ahriman e Ahura Mazda, è comune nella letteratura e nel cinema. Riesci a pensare a qualche libro o film basato su questa idea? Scrivi almeno due esempi e spiega come trattano questo tema.

Vedi anche Ahura Mazda; Angeli; Diavoli e Demoni; Mitologia Persiana

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.